Skip to main content

Questo post ha una nota tecnica, una nota emotiva, un avviso di Open Day, il video di aprile 2018.

Parla di prove fotografiche;
regola del 16;
fotografia analogica;
di settimana enigmistica (ehm, no, non proprio);
di noia, di passioni, di curiosità, anche un poco di mammitudine considerato che mio figlio fa una comparsa nel video.

Nota tecnica


lubitel166.jpg

La Lubitel 166+ è una macchina fatta di vetro e plastica, sì è una biottica per pellicole 120 ma rispetto alle sue versioni precedenti quella con il + ha un adattatore per le pellicole 35mm e noi l’abbiamo voluta provare. Diciamo che è un bel giocattolo, leggero, si possono avere risultati molto creativi.
Sul dorso di questa macchina c’è l’illustrazione della regola del 16.
La regola del 16 praticamente aiuta a scattare senza esposimetro, diciamo che dà delle indicazioni con queste immagini e con dei suggerimenti di coppie diaframma/tempo in base agli iso (o asa) della pellicola. Indispensabile conoscerli per scattare una foto con una giusta esposizione.
Nel corso di fotografia base abbiamo spiegato questa regola per simpatia, poiché le macchine moderne, perfino i cellulari, sono dotati di esposimetro che ti suggerisce se stai scattando una foto che sarà esposta bene.

cameraoscuraaprile2018

Nota emotiva

Mi sono fatta delle domande poiché da quando sono mamma molte cose sono cambiate per il tempo che ho a disposizione dopo il lavoro.
Cosa fai nel tempo libero?
Come nutri la tua curiosità?
Come calmi la fame della noia?
Come innaffi le tue passioni?
Le cose che amavo fare prima sono le stesse solo che le faccio insieme a mio figlio, per questo è con me nelle riprese. La fattoria fuori di zucca ( si trova ad Aversa) è uno dei nostri posti preferiti, ci andiamo per passeggiare, per leggere, per fotografare, per non fare un bel niente, magari solo per stenderci sull’erba o camminare nell’orto e sotto la serra.” Mamma…” si sente in chiusura del video, stavamo giocando a nascondino.

La fotografia è parte integrante della mia esistenza, per lavoro da dieci anni, ma quando non lavoro mi piace studiarla, sperimentarla. Chi si riposa e si distrae al mare o al parco con la settimana enigmistica e chi come me va in giro facendo esperimenti. Per me è necessario nutrire ed innaffiare la mia passione al di là di quello che è il mio lavoro che prevede una retribuzione, per molti versi cerchi di portare a casa il risultato che il cliente ha chiesto e si aspetta. Quando fotografo per me posso fare quello che voglio, posso anche sbagliare, provare cose nuove avendo risultati non sperati e non immaginati.
In questo caso è stato divertente perché questa Lubitel ci ha dato un sacco di noie, non sapevamo gestire bene gli spazi dal mirino essendo un formato che viene poi impresso in verticale. Il risultato non è stato quello che ci aspettavamo e questo ha reso il risultato più che soddisfacente.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=SJagA3wxlb0&w=560&h=315]

Se vuoi vedere questo video su youtube clicca ->

Ci sarà un contest, un open day, la camera oscura di artigianato fotografico aprirà le porte ai curiosi, vi faremo dimenticare del tempo, della noia, facendovi appassionare alla magia che avviene quando una foto viene sviluppata davanti ai vostri occhi.
Seguiteci su Instagram dove raccontiamo quello che succede nello studio e nella camera oscura, presto avrete notizie sul contest.

Tonia Capriello

Author Tonia Capriello

More posts by Tonia Capriello

Join the discussion 3 Comments

  • christianpiffer ha detto:

    ciao, interessante questo articolo, la lubitel è una delle macchine che vorrei acquistare prima o poi e mi sembra di capire che non ti ha deluso?
    Ero indeciso tra questo modello e la lubitel 166b ma il fatto di poter usare una pellicola 35 mm mi incuriosisce proprio….

    • Ciao Cristian, sì il modello 166+ ha l’adattatore per i 35mm, è una macchina molto leggera essendo di plastica la porti con gioia in borsa 🙂 i risultati sono creativi, noi l’abbiamo usata con una pellicola b/n per poterla sviluppare e stampare nella nostra camera oscura, ma anche con quelle a colori si ottengono cose simpatiche. Grazie, se sei delle nostre parti puoi passare così da vederla da vicino.

      /Tonia C.

      • christianpiffer ha detto:

        Allora ci faccio un pensierino su questo modello, grazie delle informazioni. Peccato non riesca a passare da voi visto che sono di Trento, ma vi seguo con piacere. Buon proseguimento!